Conosci i tuoi valori e le tue convinzioni limitanti

Perché conoscere valori e convinzioni limitanti? 

Perché scoprirli ci aiuta a vivere con più consapevolezza e a ottenere maggior chiarezza su chi siamo e perché facciamo le cose che facciamo!

Una vita basata su un codice personale di valori porta significato, scopo e direzione alla propria vita.

Eccoci quindi all’approfondimento del punto N. 3 e N. 4 suggeritivi nell’articolo sulla crescita personale, pubblicato su questo blog, e che potete rileggere cliccando qui.

Cosa sono e quali sono i valori che illuminano e guidano il nostro cammino?

I valori sono il faro che ci indica la giusta rotta, la bussola che orienta e da struttura al nostro percorso. Governano il modo in cui ci comportiamo, comunichiamo e interagiamo con gli altri. Conferiscono un senso a ciò che desideriamo. Sono il “carburante motivazionale” che ci spinge ad agire. Sono ciò per cui viviamo, le nostre radici. E il rispetto di questi valori è, in definitiva, ciò che ci porta felicità e successo. 

Individuarli, analizzarli e metterli in gerarchia è un lavoro davvero speciale e fondamentale per capire che cosa ci motiva veramente e quali sono le ragioni delle azioni che compiamo.

I valori sono come le impronte digitali, sono diverse per ognuno di noi e le lasciamo ovunque andiamo.

Tuttavia, ciò che apprezziamo nella vita è soggettivo, non viviamo tutti per le stesse cose, quindi sapere cosa si apprezza di più nella vita è importante per costruire uno stile di vita che rispecchi chi siamo.

Riconnettersi con i propri valori e agire in base a loro permette di avere un sistema di riferimento che facilita il processo decisionale, rafforza l’autostima, l’efficienza, rende più fluidi i nostri comportamenti e le nostre relazioni e aumenta la nostra motivazione perché ci spinge all’azione in modo naturale.

Quando le cose che facciamo e il modo in cui ci comportiamo corrispondono ai nostri valori, generalmente ci si sente soddisfatti e sereni. Ma quando viviamo non allineati con i nostri valori personali, cominciamo a sentirci meno autentici, insoddisfatti e in disequilibrio.

Ecco un esercizio di auto-coaching per identificare i tuoi valori.

I valori rispondono alla domanda: Cosa è più importante per me, in questo momento, nella vita, nel lavoro e nelle relazioni interpersonali?”

SCEGLI Dalla lista in basso, scegli e scrivi quei valori che risuonano in te, che ti ispirano. Poniti la domanda che ho scritto qua sopra e scrivi, senza pensarci troppo, le parole che per te sono un valore fondamentale. Se pensi di possedere un valore che non è nell’elenco (ce ne sono molti di più), assicurati di scriverlo.

Esempio di valori: dignità, integrità, impegno, amore, divertimento, crescita, sincerità, passione, comprensione, romanticismo, affetto, stima, sostegno, ascolto, fiducia, stabilità, sicurezza, libertà, senso dell’umorismo, condivisione, creatività, realizzazione, crescita, rispetto, motivazione, entusiasmo, fama, potere,  indipendenza, precisione, competenza, successo, non-violenza, calma, tolleranza, eccetera, eccetera, eccetera….

RAGGRUPPA E ELIMINA – Raggruppa quei valori che consideri abbiamo un filo conduttore comune. Crea un massimo di cinque raggruppamenti. Se hai più di cinque raggruppamenti, elimina quelli meno importanti. 

Per eliminarli chiediti cosa stai facendo per dovere, per principio, per costrizione, per necessità ed elimina quindi quei valori che non ti appartengono, che non percepisci come trainanti.

ETICHETTA – Scegli una parola all’interno di ogni raggruppamento che possa rappresentare la categoria. Mi raccomando non pensare troppo. Non ci sono risposte giuste o sbagliate ma quelle che nascono spontanee. 

Esempi:

  1. se in un gruppo ci sono le seguenti parole: Equilibrio, Salute, Sviluppo personale, Spiritualità e Benessere, la parola scelta per definire il gruppo è Benessere.
  2. se in un altro gruppo metti le parole: Abbondanza, Crescita, Flessibilità, Ricchezza, Sicurezza, Libertà, Indipendenza, la parola Libertà sarà quella da scegliere per esprimere il significato della categoria.

Ecco i tuoi valori! Le parole scelte per definire le 5 categorie sono i 5 valori base della tua identità e la colonna portante della tua personalità.

Un altro passo importante verso una maggior conoscenza di noi stessi è capire cosa sono le convinzioni limitanti.

Le convinzioni limitanti sono opinioni ben radicate in noi, sono le idee e i concetti che abbiamo su chi siamo e su come funziona il mondo. Hanno il loro fondamento su basi che riteniamo oggettive e, pur presentando un certo grado di “realtà”, è sempre bene tenere presente che si tratta di nostre interpretazioni e che non abbracciano e non possono abbracciare tutta la realtà.

La vita che creiamo e le esperienze che facciamo sono determinate in misura significativa da ciò di cui siamo convinti. Queste convinzioni sono quella vocina che ci dice che non possiamo essere/fare/avere qualcosa e che determina molto spesso stati d’animo, aspettative, comportamento e relazioni. E’ quindi facile capire che conoscere e modificare le nostre convinzioni limitanti può permetterci di cambiare vita.

Esempio di convinzioni limitanti: Le cose brutte succedono sempre a me“, “Non sono bravo a parlare in pubblico“, “Non merito che questa persona si occupi di me“, “Non sarò mai un buon manager” o “Sono troppo vecchio per cominciare a fare…”, etc…

Queste frasi depotenzianti sono affermazioni che non solo ci tolgono l’energia e il potere di cambiare ma che ci fanno anche continuare nella strada sbagliata perché limitano le nostre potenzialità.

La mente quasi mai osserva la realtà in modo neutro, ma lo fa applicando certi “filtri” interni. Queste “lenti” mentali hanno un ruolo chiave nella nostra vita in quanto influenzano totalmente le emozioni, i pensieri e i comportamenti.

I nostri pensieri sono potenti. Insieme con le parole, le chiacchiere mentali e le cose che diciamo a noi stessi, essi sono lo strumento principale che usiamo per raggiungere i nostri obiettivi.

I nostri pensieri e convinzioni colorano la nostra visione e percezione del mondo. Determinano le nostre azioni o inazioni.

« Le tue convinzioni diventano i tuoi pensieri. I tuoi pensieri diventano le tue parole. Le tue parole diventano le tue azioni. Le tue azioni diventano le tue abitudini. Le tue abitudini diventano i tuoi valori. I tuoi valori diventano il tuo destino. » M.Gandhi

Come superare le convinzioni limitanti?

Ecco alcuni step da seguire per poter iniziare a togliercele di torno:

Scrivi i tuoi pensieri limitanti.

Gioca a fare il detective e segui i tuoi pensieri ed emozioni per scoprire le convinzioni limitanti che ti bloccano. Mettile su carta e scegline una su cui lavorare.

Le tue convinzioni limitanti possono manifestarsi nei seguenti modi: quando trovi scuse, quando ti lamenti, quando hai pensieri negativi, quando indulgi in abitudini inutili, quando parli a te stesso in modi limitanti, quando salti a conclusioni e/o fai delle ipotesi, quando esiti o esprimi le tue paure, quando ti preoccupi di fallire o di commettere errori, quando pensi di procrastinare, quando pensi di abbandonarti al perfezionismo, etc…

Riconosci che queste sono credenze, non verità!

Questo è spesso il passo più difficile perché si è convinti che i nostri limiti siano reali! Ecco che entra in gioco la scelta. Cosa ti interessa di più: difendere i tuoi limiti o raggiungere i tuoi obiettivi e desideri?  

Prova una convinzione diversa, potenziante.

Scegli una convinzione che hai identificato e a fianco, annota come potrebbe diventare. Ad esempio trasforma la frase “sono troppo vecchio per cominciare a studiare l’inglese” in “non è mai troppo tardi per imparare l’inglese” oppure “non sarò mai felice” in “mi merito di essere felice“, etc. 

Metti in dubbio la tua convinzione e crea dei solidi punti di riferimento per la tua credenza potenziante.

Agisci

Adesso fai il primo passo. Quindi se hai scelto ad esempio di imparare l’inglese, inizia e fai il primo passo, compra un libro di testo o iscriviti ad un corso adatto, i tuoi pensieri sono alla base di qualunque azione.

Le convinzioni limitanti entrano nel pensiero a furia di ripetersele, quindi usa la stessa strategia per le convinzioni potenzianti, ripeti la tua convinzione, così potenzierai le tue credenze.

“Le nostre convinzioni possono plasmare, influenzare o perfino stabilire il nostro grado di intelligenza, di salute, di relazioni, di creatività, addirittura il nostro grado di felicità e di successo personale”. Robert Dilts

Grazie per aver letto questo articolo. E tu, quali convinzioni limitanti vorresti eliminare? Quali sono le convinzioni che osservi intorno a te e nelle persone che conosci?

Se vuoi, condividi i tuoi pensieri e commenti qui sotto oppure scrivimi cliccando email

ga('set', 'anonymizeIp', true); gtag('config', 'GA_TRACKING_ID', { 'anonymize_ip': true });

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, scopri come fare nella cookie policy. Cliccando sul pulsante, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi